• era notte
Stampa

4 domenica di Pasqua

Scritto da fra Francesco.

 

il bel pastore4 domenica di Pasqua 
Gesù è il buon pastore, il bel pastore, uno che sa fare il suo lavoro e mestiere, che sa condurre le pecore, che le conosce una ad una e non fa un gregge di anonimi e le pecore conoscono la sua voce, riconoscono la suaparola, come la parola che le guida a pascoli interessanti, che le guida per i sentieri che portano alla vita. Anche noi, se usiamo questa similitudine, possiamo essere delle pecore/persone interessanti perché ci fidiamo di UNO che ci vuole bene, che sa qual'è e cos'è il nostro bene, che per noi ha una Parola che guida senza imporre perché mi ama nella libertà non come i mercenari che vogliono da me qualcosa (un voto, dei soldi...)
Buona domenica
 

Stampa

3 Domenica di Pasqua

Scritto da fra Francesco.

Emmaus3 DOMENICA DI PASQUA

Prima di incontrare personalmente il Risorto è necessario un tempo di rilettura e di apertura del proprio “cuore” per rileggere gli stessi avvenimenti, quelli che ci hanno fatto sperimentare una terribile delusione in un modo completamente diverso, ripulito dalle nostre aspettative forse illusorie, e maggiormente disposto a leggere le cose più profondamente. Gesù si fa viandante, forestiero, inconsapevole compagno dei nostri viaggi per aiutarci a fare verità. In nostro cuore allora ritrova un calore nuovo che rinasce da una relazione vera in cui anche le realtà più dure ci danno il senso di qualcosa che va più in là.

Buona domenica!

 

Stampa

2 Domenica Pasqua

Scritto da fra Francesco.

san Tommaso

2 domenica di PASQUA
La domenica di San Tommaso, l'apostolo che ci piace, perché ha il coraggio di mostrare i suoi dubbi di fede in modo chiaro. Chi di noi non avrebbe desiderato essere lì in quel cenacolo, con Gesù risorto che appare???
Tommaso non crede al racconto dei suoi compagni ma non si allontana, resta con loro, e questo gli vale la seconda apparizione. 8 gg dopo Gesù risorto sta in mezzo a loro nuovamente, e si fa vicino a Tommaso, gli mostra i SEGNI della passione sul suo corpo, gli dice che può capire la sua sofferenza, il senso di fallimento, di frustrazione...ma nonostante questo è risorto. Il risorto è riconosciuto dai segni, un po’ come noi che possiamo incontrarlo e riconoscerlo attraverso dei segni: la voce, il pane spezzato, una comunità riunita, l’accoglienza, il conforto nel dolore e nella malattia, l’ascolto e l’incoraggiamento, l'amore. Ecco allora che anche noi possiamo essere quei segni della presenza del risorto nella nostra vita e nella vita delle persone che ci stanno accanto, perché anche noi siamo figli risorti del Padre.

Stampa

IV DOMENICA DI QUARESIMA

Scritto da admin.

fango e fiori

Il cieco nato non chiede niente, ma è visto da Gesù che lo vede nel profondo e lo sana da quella condizione del "sono fatto così e non posso cambiare"!!!
Attenti: quante volte lo diciamo per giustificarci e non voler cambiare?
Il cieco senza rendersi conto, a furia di spiegare cosa gli è accaduto, si chiarisce le idee su Gesù, e da un uomo di nome Gesù si arriva ad adorare il Signore.
Forse abbiamo anche noi bisogno di raccontare i nostri vissuti per poterci chiarire le idee e scoprire volti nuovi e inattesi di Dio presente nella nostra vita.
Il sapere dei farisei è la cecità che non permette nessun incontro, loro sanno.
Lasciamo che il Signore ci restituisca la luce, lasciamo che la sua Parola ci conduca alla verità e concediamoci e concediamo anche agli altri la possibilità di cambiare.
Buona domenica.

Stampa

II domenica di Quaresima

Scritto da admin.

trasfigurazioneII domenica di Quaresima

Quel giorno sul monte i 3 discepoli hanno assistito a qualcosa di incredibile!
i loro occhi hanno visto il volto di Gesù raggiante la "luce di Dio" un'esperienza eccezionale che li ha colmati di gioia e di timore. Hanno forse fatto i conti con una grandezza e bellezza che li sovrastava e la gioia che dissipava i dubbi, le paure, le incertezze sull'identità del falegname di Nazareth. La nostra esperienza raramente fa i conti con questo tipo di esperienze, eppure è proprio la contemplazione del BELLO, a pensarci bene, che ci comunica gioia, serenità, motivo di impegno, decisione, voglia di giocarsi... pensiamo alla meta di una camminata in montagna, ad un bambino piccolo, al traguardo di percorso di studi...giorni belli che richiedono poi scelte, costanza...
BUONA DOMENICA

Stampa

La Tentazione dell'Amore

Scritto da admin.

deserto1 domenica di Quaresima

C’è in noi spesso il desiderio di trasgredire, di essere degli dei! E tuttavia sappiamo per esperienza praticamente quotidiana che non è così! La tentazione di sempre è quella di fare a meno di Dio, di interpretare il suo agire come frutto di dominio e non della logica del dono. Prendere il posto di Dio in effetti e la tentazione ricorrente dell’uomo, illudersi di poter essere noi legge a noi stessi. Ecco allora le TENTAZIONI che ci mettono davanti non tanto i nostri limiti quanto piuttosto le verità che ci abitano.
LA FAME, LA POPOLARITA', IL POTERE...Perchè non usarli, allora, a fin di bene? Perchè non usarli per raggiungere degli scopi che sono buoni, addirittura santi? Perchè non usarli per la causa di Dio? Il Messia sarà invece, perché lo sceglie povero, disarmato e disarmante. Non si appoggerà a nessun potere perché ogni potere finisce per esigere un’adorazione, una servitù, che e dovuta solo a Dio! Gesù non sceglie la strada dei prodigi, dei mezzi eccezionali: offrirà il suo AMORE fino in fondo, accettando la debolezza e la fragilità, fino al punto da sembrare un perdente, uno sconfitto della storia.
BUONA DOMENICA

Stampa

IL CORAGGIO DELLE SCELTE

Scritto da admin.

 

cartelli stradaliIl Coraggio delle Scelte

Gesù è uno a cui non piacciono le passività,  mi pare, gradisce invece il protagonismo, non egocentrico, l'essere attori della propria vita, lo SCEGLIERE e il non essere scelti dalle cose, dagli avvenimenti, dalle persone, semmai ADERIRE!!!

L'atteggiamento del sopportare, accettare, manipolare la realtà per primeggiare non sono atteggiamenti graditi.

Molte delle cose che viviamo sono scelte da noi, consapevolmente o inconsapevolmente, ma le abbiamo proprio scelte? L'invito di oggi potrebbe essere quello che siamo invitati a SCEGLIERE nella nostra vita con la nostra responsabilità (prendere la nostra croce ogni giorno...) e a vivere con  la possibilità che tutto sia una risorsa.

Buon cammino.

Stampa

Quaresima 2014

Scritto da admin.

 

speranzaQuaresima 2014

Ciao, come stai?

Potrebbe essere questa la domanda che oggi Gesù fa a ciascuno di noi.

Potrebbe essere questo il tempo favorevole per provare a rispondere con verità a questa domanda?

Come stai con Dio, nel tuo rapporto con lui? In altre parole come va con la preghiera?

Come stai con gli altri, con i fratelli? In altre parole l’elemosina (che non sono solo i soldi ma anche attenzioni, tempo, cordialità, disponibilità…

Come stai con te stesso, in cosa ti stai impegnando, dove stai guardando? Al tuo “piccolo mondo” oppure ti permetti anche di osare qualcosa in più? In altre parole da cosa digiuni per crescere in consapevolezza di te?

Se in questi giorni davvero riusciamo a prenderci un po’ di tempo per sentire in noi questa domanda “come stai” e proviamo a risponderci… allora davvero il tempo favorevole, il tempo della salvezza è arrivato anche per te.

Buon cammino.

Stampa

MERCOLEDì delle Ceneri

Scritto da admin.

Ceneri

Mercoledì delle ceneri


Anche quest'anno ci viene donato un tempo per noi, un tempo propizio da dedicarci.

Ci ritroveremo mercoledì alle ore 20 presso il convento sant'Antonio di Padova per condividere insieme una cena particolare (una scodella di riso) e per regalarci l'inizio di un percorso di vita nuovo, fatto di ascolto di se e della Parola, condivisione, solidarietà, preghiera... per poi vivere insieme alle 21.00 la Messa con l'imposizione delle ceneri.

 

Contact Info

Fraternità dei Frati Minori
Via Sant'Antonio da Padova, 7
10121 TORINO

Cell: 3337077862
Fisso: 0115621917
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.