aperta tutti i giorni per il pranzo, tranne la domenica

La mensa è un ambiente di vita che accoglie ogni giorno 100 persone per il pranzo (ingresso ore 11.15); sono presenti uomini e donne, di varia età e nazionalità. Il clima è familiare e molti frequentatori sono affezionati da anni a questo luogo che non è solo una distribuzione di pasti gratuiti, ma anche un’occasione di spezzare la solitudine e ricevere un sorriso. Tutto il lavoro è gestito dal responsabile della mensa, Alessandro Caramelli, coadiuvato da circa 60 volontari che si alternano in gruppi divisi per ciascun giorno della settimana. Dopo la preparazione della sala, che avviene dalle 9.30 alle 11 circa, i volontari si ritrovano con un Frate per un breve momento di preghiera e canto, appena prima di aprire la porta e fare entrare gli ospiti. Oltre al pranzo servito nella sala della mensa, vengono dati dei sacchetti con un pasto completo da asporto a un numero di persone che varia tra 80 e 150, ogni giorno, anche questi preparati il mattino stesso dai volontari. Facendo due conti si tratta di circa 47.000 pasti all’anno che vengono distribuiti a chiunque bussi alla nostra porta.

Ogni giovedì pomeriggio poi, viene distribuito un pacco di alimentari alle famiglie bisognose, in gran parte nigeriane o marocchine, per un totale di circa 130 famiglie aiutate.

Il rifornimento di cibo è assicurato in buona parte dal Banco alimentare di Torino, dalla Ipercoop e da donatori privati che ci aiutano con generi alimentari o con offerte in denaro.

Spesso accogliamo gruppi di ragazzi del catechismo o giovani, Scouts o altre associazioni, che vogliono impegnare una mezza giornata per servire i loro fratelli e sorelle più poveri.

Aspettiamo sempre nuovi volontari, soprattutto giovani che vogliano fare l’esperienza del servizio, per regalare un sorriso ai nostri ospiti.

Ai volontari viene offerto un corso di formazione, centrato soprattutto sulla relazione d’aiuto e l’ascolto attivo.